QUAL È LA MALARIA? COME PREVENIRE E TRATTARE LA MALARIA?

 

Malaria
INTRODUZIONE

La malaria, la malattia causata da infezione con parassiti di cellula sola del genere Plasmodium. Le zanzare d'anofele trasmettono questi parassiti da una persona all'altro nei loro morsi. La malaria è caratterizzata da incontri periodici di freddi severi e febbre alta. I casi seri di malaria possono avere come conseguenza la morte se lasciato non curata. Più di un milione di persone muore della malattia ogni anno, la maggior parte di loro in Africa, secondo l'Organizzazione di salute Mondiale (CHI).

La malaria fu una volta molto diffuso in America del Nord e altre regioni temperate. Oggi, la malattia succede per lo più in regioni tropicali e subtropicali, particolarmente in Africa sub-Saharan e Asia Sudorientale. La malattia è anche trovata in America del Sud e Centrale, Oceania, e su alcune isole dei Caraibi. I funzionari di salute pubblica avevano sperato di cancellare la malaria durante il 20esimo secolo. Comunque, i parassiti di malaria hanno sviluppato fortificazioni contro molti farmaci antimalarici. Questa risposta, conosciuta come resistenza della droga, fa i farmaci meno efficaci. Inoltre, le zanzare d'Anofele che trasmettono la malattia hanno diventato resistenti a molti insetticidi.

La malaria rimane un problema di salute globale, e gli sforzi di salute pubblica oggi si concentrano su controllarla. Inoltre, uno sforzo mondiale è in corso per sviluppare un vaccino che protegge la gente contro la malattia. Nel frattempo, la ricerca da CHI ha trovato che sonno sotto reti di letto trattò l'insetticida può molto ridurre morti da malaria, particolarmente tra bambini.

I PARASSITI QUELLA MALARIA DI CAUSA

Quattro specie di parassiti Plasmodium causano la malaria in esseri umani: il Plasmodium falciparum, P. vivax, P. ovale, e P. malariae. Ciascuno causa una forma diversa della malattia. Il P. vivax e P. ovale causano le forme più miti; il P. falciparum, il severest e la forma più mortale. Altre specie Plasmodium infettano primati, i roditori, gli uccelli, e le lucertole. Parecchie di queste specie, particolarmente quelli che infettano roditori, sono stati usati in studi sperimentali e per mettere alla prova farmaci di malaria e i vaccini.

Per capire la malaria, è necessario capire il ciclo di vita del parassita che lo causa. I parassiti di Plasmodium si sottopongono a molti stadi di sviluppo, riproducendo zanzare interne e anche nel fegato e le celle di sangue rosse d'esseri umani. La moltiplicazione dei parassiti in celle di sangue umane produce gli attacchi ricorrenti di febbre e freddi che sono sintomi della malattia.

Un Ciclo di Vita in Esseri umani

L'infezione di malaria comincia quando una zanzara femminile del genere d'Anofele morde un essere umano e inietta celle infettive conosciute come sporozoites in circolazione del sangue della persona. Gli sporozoites viaggiano nella circolazione del sangue al fegato, dove loro si moltiplicano durante una a due settimane per formarsi le celle chiamarono merozoites. I merozoites lasciano il fegato per invadere celle di sangue rosse. All'interno di queste celle di sangue, i merozoites si moltiplicano rapidamente finché le celle di sangue scoppino. Siccome le celle scoppiano, loro rilasciano merozoites che continuano a infettare altre celle di sangue rosse e cominciare il ciclo di nuovo. Alcuni merozoites si dividono per formare gametocytes, i gameti maschili e femminili immaturi (le celle coinvolte in riproduzione sessuale). I gameti sono coinvolti in trasmissione della malattia.

B il Ciclo di Vita in Zanzare

Quando una zanzara morde un essere umano che ha la malaria, fa efetto in sangue che contiene gameti di Plasmodium. All'interno di stomaco della zanzara, i gameti rapidamente maturano. I gameti maschili e femminili si uniscono per produrre uno zigote, che si moltiplica per creare migliaia di sporozoites. Gli sporozoites migrano a ghiandole salivari della zanzara. Quando la zanzara morde altro essere umano, il ciclo di vita del parassita di malaria comincia di nuovo nel corpo umano.

SINTOMI DI MALARIA

I sintomi di malaria generalmente cominciano a partire da 7 a 15 giorni dopo un morso da una zanzara infettiva — al tempo quando le celle di sangue rosse scoppiano. Le celle scoppianti rilasciano sprechi e le tossine (le sostanze velenose) insieme con merozoites. La febbre si sviluppa siccome il sistema immunitario risponde alle tossine nel sangue.

La febbre che caratterizza la malaria di solito succede in attacchi periodici — ogni 72 ore da infezione con P. malariae e ogni 48 ore da infezione con gli altri. Un attacco comincia con freddi e tremito, presto seguito da una febbre alta. La sudorazione allora fa cadere la temperatura.

Questi attacchi di solito partono un individuo si scaricò. Il mal di testa, la nausea e il vomito, e achiness possono anche accompagnare la febbre e i freddi. L'anemia può succedere come risultato dell'esplosione e la distruzione di celle di sangue rosse.

I casi severi di malaria causata da P. falciparum possono intaccare il cervello e altri organi, siccome le celle di sangue infettate dal parassita si attengono alle pareti di vasi sanguigni minuscoli e bloccano il flusso di sangue e ossigeno. Nel cervello, la condizione può svilupparsi in malaria cerebrale e condurre a coma e, se non trattò, da morire. Se i reni sono intaccati, il fallimento renale può seguire.

In P. vivax e P. ovale le infezioni, alcun merozoites può rimanere latente (inattivo) nel fegato. Questi merozoites periodicamente entrano nella circolazione del sangue, provocando ricadute di malaria.

Una Diagnosi e un Trattamento di Malaria

La malaria è difficile da diagnosticare basato su sintomi soli. La febbre intermittente e altri sintomi possono differire nella loro durata e gravità e potevano esser causati da altre malattie. Una diagnosi di malaria è di solito fatta esaminando un campione di sangue del paziente sotto il microscopio per la presenza di parassiti di malaria nelle celle rosse. La specie diversa di Plasmodium può esser distinta dalla loro apparizione sotto il microscopio. Le prove più avanzate e care possono scoprire proteine o il materiale genetico di parassiti Plasmodium in sangue di un paziente.

Poiché la malaria degli anni 1600 è stata trattata con chinino, un prodotto chimico derivato dalla corteccia dell'albero di corteccia di china americano Sud. Questo farmaco tocca con sviluppo del parassita nel sangue. Chloroquine, un farmaco elaborato negli anni 1930 e anni 1940, è più efficace, più al sicuro, e più a buon mercato che chinino. Sfortunatamente, i parassiti di malaria hanno sviluppato la resistenza a chloroquine, rendendolo inutile in molte parti del mondo. Altri farmaci antimalarici includono atovaquone, mefloquine, pyrimethamine, doxycycline, e derivati artemisinin. La resistenza si è anche sviluppata contro questi farmaci, richiedendo una ricerca di nuovi farmaci e per nuove combinazioni di farmaci esistenti. I medici generici sempre più prescrivono una combinazione di farmaci in depurazione di malaria per migliorare l'efficacia dei farmaci.

B la Prevenzione e il Controllo di Malaria

Dopo infezioni ripetute, la gente che vive in regioni dove la malaria è prevalente sviluppa un'immunità limitata alla malattia. Questa protezione parziale non li impedisce a contrarre la malaria di nuovo, ma proprio li protegge contro gli effetti più seri dell'infezione. Loro generalmente sviluppano una forma mite della malattia che non dura a lungo e sarà improbabilmente fatale. I bambini e i bambini sono particolarmente vulnerabili rispetto a malaria perché loro non hanno ancora aumentato l'immunità al parassita. Alcune persone hanno tratti distintivi genetici che li aiutano a resistere a malaria. L'anemia di cella della falce e thalassemia, ad esempio, sono disordini di sangue ereditati collegati a resistenza di malaria.

I viaggiatori che mancano d'immunità a malaria devono prendere misure precauzionali visitando aree dove la malattia è prevalente. Tali misure includono insettifughi d'utilizzazione, l'indossare d'abbigliamento protettivo che copre la pelle, e dormendo sotto zanzariere. I farmaci antimalarici sono anche disponibili come una misura preventiva. Comunque, questi farmaci hanno alcuni effetti collaterali seri e non sono adatti per tutti.

Ricerca di Vaccino di B1

Attualmente, nessun vaccino efficace contro malaria esiste, sebbene i ricercatori intorno al mondo stiano lavorando per sviluppare quel che. Un tal vaccino o impedirebbe che l'infezione si sviluppi o da diventare severo altrimenti preverrebbe la trasmissione dell'infezione. I ricercatori di vaccino stanno ponendo stadi diversi come obiettivo in ciclo di vita del parassita, sperando di bloccare lo stadio di fegato, toccare con riproduzione nelle celle di sangue, o fermare la trasmissione alla zanzara. Loro stanno anche investigando la possibilità di geni incorporanti per antigeni di malaria (le sostanze che stimolano la produzione d'anticorpi combattenti la malattia) in vaccini.

Sviluppo di un vaccino di malaria è stato difficile perché il parassita Plasmodium ha centinaia di strategie diverse per evitare il sistema immunitario umano. Molte di queste strategie non sono bene capite, e è difficile da sviluppare un vaccino che bloccherà tutti i modi del parassita di passare il sistema immunitario. Un vaccino di successo avrà bisogno di porre parecchi stadi come obiettivo di ciclo di vita del parassita. Il progresso verso un vaccino è stato anche lento perché il parassita è difficile da produrre e studiare nel laboratorio, siccome questo deve vivere all'interno delle celle di altro organismo.

La prova di parecchi vaccini potenziali in esseri umani fu in corso negli anni 2000. Un vaccino conosciuto come RTS, il S fu dato a bambini tra le età di un e quattro e fu trovato proteggere contro infezione il 45 percento del tempo durante un periodo d'osservazione di 18 mesi.

Misure d'Antizanzara di B2

In mancanza di un vaccino efficace e con l'aumento di resistenza della droga, la prevenzione di malaria doveva contare su misure d'antizanzara fondamentali.

Tali misure includono luoghi di drenaggio dove le zanzare posano le loro uova, coprendo canali dell'acqua, e introducendo in pesci di stagni che nutrono larve di zanzara.

Gli Stati Uniti praticamente sradicarono la malaria tardi gli anni 1940 e presto gli anni 1950 attraverso l'uso dell'insetticida DDT. Comunque, DDT fu più tardi proibito in Stati Uniti e molti altri paesi a causa dei suoi effetti dannosi sull'ambiente. Per di più, molte specie di zanzare d'Anofele sono adesso resistenti a una vasta gamma d'insetticidi, compreso DDT, come risultato dell'uso molto diffuso di questi prodotti chimici. I più nuovi insetticidi sono efficaci, ma sono anche molto più cari e devono esser usati accuratamente. La spruzzatura controllata dell'interno di case è efficace dove le zanzare non hanno sviluppato la resistenza.

Le reti di letto trattate l'insetticida sono risultate essere una delle strategie di prevenzione di malaria più efficaci. L'Organizzazione di salute Mondiale distribuì reti di letto a famiglie con bambini sotto età 5 in parecchi paesi africani e trovò che l'indice di mortalità da malaria calò nel 50 a 60 percento tra bambini in questi paesi. Un problema con reti di letto trattate è stato quello che loro perdono la loro efficacia durante tempo. Le più nuove reti, comunque, ritengono la loro efficacia durante parecchi anni. Sebbene le reti siano non costose, perfino il loro costo modesto è al di là dei mezzi di molte famiglie in paesi in via di sviluppo.

I FARMACI PER TRATTARE E PREVENIRE LA MALARIA

Il Lariam (Mefloquine) è un farmaco antimalarico. Il modo esatto che mefloquine lavora è sconosciuto. Mefloquine è usato nel trattamento e la prevenzione di malaria. Il Mefloquine può anche esser usato con scopi all'infuori di quelli messi in lista in questa guida di medicazione.

Primaquine è un farmaco antimalarico. Il modo esatto che primaquine lavora è sconosciuto. Primaquine è usato per trattare e prevenire la malaria.

Il Doxycycline (Vibramycin) è antibiotico che può esser usato per prevenire tipi certi di malaria in viaggiatori che staranno visitando aree infettate dalla malaria durante meno di 4 mesi.

Fansidar (Pyrimethamine, Sulfadoxine) è usato per trattare e prevenire la malaria quando altre medicine (eg, chloroquine) non sono efficaci o adatte.

Aralen (il Fosfato di Chloroquine) è usato per trattare e sopprimere attacchi acuti di tensioni certe di malaria e un tipo certo d'infezione parassitica (extraintestinal amebiasis).

Comprare farmaci d'antimalaria di sconto e le pillole in linea. Ordini Lariam generico a buon mercato, Fansidar generico, Aralen, compra Doxycycline, medicazioni di Primaquine con imbarcazioni rapide. Acquisti Chloroquine, Mefloquine, targhe di Primaquine su linea.

 

 

 

 

RACCOMANDATO

order lariam


order fansidar


order primaquine


order doxycycline


order aralen